Strategia: 5 fasi per il profilo cliente

04 giugno 2018

Autore: Chirone

Ciò che è alla base di ogni buona strategia sono l’identità attuale dell’attività, l’individuazione del suo “cliente tipo”, gli obiettivi che vuole raggiungere, i valori che vuole far propri e l’unicità che la distingue dalla concorrenza.

Il primo passo per progettare una strategia vincente è conoscere e conoscersi. Conoscere la propria attività, nelle competenze e nell’offerta che propone e conoscere i propri clienti, i servizi di cui necessitano e gli obiettivi per soddisfarli. In altre parole:  il profilo cliente.

 

Fase 1: chi sono, dove sono, dove voglio andare

Il primo colloquio che farete con Chirone Studio  è quello da noi chiamato “profilo cliente”.

È un incontro che serve a noi per conoscere le caratteristiche dello studio o del negozio cui andremo a offrire i nostri servizi, ma è anche un ottimo momento per fermarvi a riflettere sulla vostra attività.

Per iniziare bisogna sapere chi è lo studio o il negozio, se sia in crescita o in stallo e quali siano i suoi obiettivi. Solo sapendo questo si possono definire le competenze e l’offerta che si possono offrire in futuro.

 

Fase 2: immedesimarsi nel “cliente tipo”

Individueremo il “cliente tipo” a cui volete offrire i vostri servizi. Ci immedesimeremo in lui per riconoscere di quali servizi ha bisogno e quali sono già inclusi nella vostra offerta.

Come noi ci immedesimiamo in voi e nella vostra attività, così vi aiuteremo a fare con i vostri pazienti o clienti. Cercheremo di comprendere le loro necessità e scoprire insieme quali servizi offrire loro.

 

Fase 3: costruire gli obiettivi

Una volta individuati il vostro profilo e i vostri clienti è il momento di darsi degli obiettivi. Scoperti i servizi di cui i clienti e pazienti possono avere bisogno, saremo in grado di capire quali nuove tecnologie, metodi o prodotti sono necessari per fare loro ciò che occorre. Definiremo insieme i tempi necessari per raggiungere gli obiettivi e le fasi da affrontare mese per mese, seguendo un calendario. Così ciò che era solo un’idea vaga e teorica diventa un percorso scandito, che si può verificare passo passo.

 

Fase 4: individuare i valori

Riconoscere i valori che caratterizzano o vogliamo che caratterizzino la nostra attività ci permette di compiere scelte ponderate. Un’azienda che si vuole distinguere per velocità e costi bassi farà scelte sicuramente diverse da una che offre un servizio accurato e di alta qualità.

I vostri valori devono quindi riflettere il prodotto o servizio che offrite, distinguendovi dai vostri competitors e posizionandovi in un settore specifico nel mercato.

 

Fase 5: rendersi unici

Ultima domanda fondamentale da porsi è “perché il cliente deve scegliere me e non i miei concorrenti?”.

Quello che siete è quello che vi rende unici e che deve differenziarvi dalla concorrenza.  I vostri valori, il metodo di lavoro, le tecnologie che adottate e gli aggiornamenti che fate, devono essere comunicati ai vostri clienti e pubblicizzati al pubblico. Sono quelle le caratteristiche che devono essere chiare a chi vi conosce e centro delle campagne di comunicazione da mettere in atto.

 

Chirone offre gratuita la prima parte del profilo cliente, che ci serve per capire a fondo quali sono le vostre necessità. Grazie al profilo cliente saremo in grado di proporvi un preventivo che terrà conto delle vostre reali esigenze.
Una volta stretto un accordo saremo noi stessi ad aiutarvi a individuare e riconoscere i bisogni del vostro cliente tipo. Vi diremo come distinguervi dalla concorrenza secondo i vostri bisogni e mezzi.

 

I grandi guru del self improvement dicono che il primo passo da fare per migliorare se stessi sia conoscersi. Nulla di diverso da quello che bisogna fare per migliorare la propria attività. È solo il primo passo, ma è fondamentale poiché alla base di tutti quelli successivi per costruire una strategia in grado di migliorare e potenziare il vostro studio e il vostro negozio.

Articoli recenti

Le cure attraverso il web: affrontiamo il problema

Sono finiti i tempi in cui i pazienti arrivavano in studio con un problema cercando la soluzione. Ormai tutti pensano di averla in tasca, dopo una ricerca su Google e una lettura di una manciata di minuti. Il medico serve ormai solo per mettere la firma sulla ricetta o al massimo eseguire il trattamento.

Continua a leggere

Concorrenza: conosci il tuo avversario

Perché fare un’analisi della concorrenza? Quattro buoni motivi: per conoscere, scoprire, ispirarsi e costruire.

Continua a leggere