Video in sala d’attesa: perché sono importanti?

14 maggio 2018

Autore: Chirone

Chiunque di noi ha vissuto quel tempo morto in sala d’attesa aspettando che il medico ci chiami. Per quanto cerchiamo di rendere ridotto al necessario il tempo che i nostri pazienti passano nel nostro studio, risulta praticamente impossibile evitare quel quarto d’ora di attesa.

I tempi morti in sala d’attesa

Chiunque di noi ha vissuto quel tempo morto in sala d’attesa aspettando che il medico ci chiami. Per quanto cerchiamo di rendere ridotto al necessario il tempo che i nostri pazienti passano nel nostro studio, risulta praticamente impossibile evitare quel quarto d’ora di attesa. Chiunque lo vive come tempo perso, per lo più sfogliando una rivista o giocando con lo smartphone o guardandosi un video.
Nel frattempo per il paziente l’ansia ha tempo di crescere, magari non sa bene chi lo seguirà questa volta o in cosa consista il trattamento che dovranno fargli. Potrebbe anche non conoscere i servizi che lo studio offre, rivolgendosi ad altri medici per trattamenti che potrebbe effettuare dal medico di fiducia.
Una soluzione non troppo dispendiosa potrebbe essere un semplice video in sala d’attesa.

Da tempo morto a tempo utile: un video in sala d’attesa

Un video in sala d’attesa è capace di trasformare il tempo perso dentro quella stanza in tempo utile.
Può infatti essere l’occasione perfetta per presentare i valori alla base dello studio. Il paziente si sentirà così più sicuro davanti alle promesse fatte da chi deve fare un trattamento su di lui.

Bisogna curare anche una piccola presentazione dei volti che si potrebbe trovare davanti, conoscere chi si troverà davanti lo tranquillizzerebbe.

Inoltre è la situazione ideale per presentargli i servizi che lo studio offre. Così saprà cosa attendersi come proposte e potrà approfittare per chiedere informazioni per le altre offerte. Ovviamente bisogna dare rilevanza a quelli che sono i punti di forza dello studio, quei metodi di trattamento che difficilmente potrà trovare altrove.

 

Un video utile: non invadente o fastidioso

Prima di tutto basta un singolo monitor, senza che tutte le pareti vengano tappezzate dello stesso video a ripetizione. L’acquisto diventerà un investimento contenuto, mirato e di grande efficacia!

Il video in sala d’attesa deve essere muto, una volta finito di vederlo deve poter essere ignorato, così come deve essere possibile iniziare a seguirlo da qualsiasi punto. Si lascerà spazio quindi alla musica di sottofondo dello studio e ad eventuali scambi tra medico e paziente prima o dopo la visita. Così come non sarà necessario stare ad aspettare che inizi da capo per capire il contenuto.

Si tratterà di un video breve, dai messaggi concisi e diretti, di una durata massima di quattro minuti. Lo spirito dovrà restare fresco e vivace per risultare interessante al paziente ed essere piacevole da seguire per quel poco tempo.

 

La proposta di Chirone

Lo studio Chirone vi presenterà la struttura del video e i suoi contenuti. Lo stile rispecchierà quello dello studio e seguirà la sua immagine coordinata. Colori, font e stile di scrittura resteranno quindi in linea con quelli usati nel sito e nei volantini per rappresentare al meglio lo studio. Il video verrà quindi realizzato per essere scorrevole e di qualità.

I vostri pazienti nell’attesa potranno così avere qualche informazione in più sullo studio prima di mettersi a giocare con lo smartphone.

Articoli recenti

Le cure attraverso il web: affrontiamo il problema

Sono finiti i tempi in cui i pazienti arrivavano in studio con un problema cercando la soluzione. Ormai tutti pensano di averla in tasca, dopo una ricerca su Google e una lettura di una manciata di minuti. Il medico serve ormai solo per mettere la firma sulla ricetta o al massimo eseguire il trattamento.

Continua a leggere

Concorrenza: conosci il tuo avversario

Perché fare un’analisi della concorrenza? Quattro buoni motivi: per conoscere, scoprire, ispirarsi e costruire.

Continua a leggere